Friola e Sarcedo – video di presentazione

Nuove tecnologie, organizzazione e attenzione all'ambiente sono i valori che caratterizzano il nostro lavoro.

STABILIMENTO DI FRIOLA

impianto-friola
Impianto di Friola – luglio 2016

Lo stabilimento situato a Friola di Pozzoleone nato nel 1954 si estende per 58.500 m2. Nel 1997 è stato installato l’impianto di produzione Marini MAP 260 e, nel corso del tempo, oltre alla regolare manutenzione sono stati fatti degli interventi straordinari di ammodernamento.

predosatori
Predosatori all’impianto di Friola – luglio 2016

Nel 2004 il filtro è stato potenziato aumentando la superficie filtrante, passando da 783 m2 a 1096 m2 al fine di garantire una miglior filtrazion

e e di conseguenza un aumento del recupero delle polveri e una miglior gestione delle temperature in ingresso al filtro.

Nel 2007 è stato aumentato il numero dei predosatori passando da  7 a 10 al fine di soddisfare le esigenze sempre più specifiche delle Amministrazioni e dei clienti e per garantire la massima flessibilità.

Nel 2016, oltre alla più classica linea di riciclaggio a caldo, è stata inserita una linea a freddo per il recupero del fresato. Questa tecnologia garantisce una miglior qualità del prodotto e la riduzione delle emissioni nell’ambiente.

Software cybertronic impianto di Friola
Software cybertronic impianto di Friola

 

Sempre nel 2016 è stato installato il software cybertronic 500 che permette all’impianto MAP 260 una maggiore precisione rispetto agli impianti costruiti nello stesso periodo e pari a quelli presenti attualmente in commercio. Grazie al software cybertronic 500 il dosaggio degli additivi avviene con sistema gravimetrico direttamente nella bacinella del bitume. Ciò permette un’accurata introduzione dell’ additivo nella ricetta in preparazione.

 

 

 

 

STABILIMENTO DI SARCEDO

sarcedo
Impianto di Sarcedo – luglio 2016

Lo stabilimento di Sarcedo (VI) svolge dal 2011 l’attività di recupero rifiuti non pericolosi in regime semplificato. L’impianto è autorizzato a trattare 105.000 t/anno di fresato per due tipologie di recupero:

– 50.230 t/anno per la produzione di conglomerato a caldo e a freddo

– 54.770 t/anno per la produzione di materiale per costruzioni stradali e piazzali industriali mediante selezione preventiva.

gestione fresato all'Impianto di Sarcedo
gestione fresato all’Impianto di Sarcedo

A Sarcedo il fresato proveniente dai cantieri stradali viene depositato su una piattaforma ecologica realizzata in conglomerato bituminoso in attesa di essere trattati nell’impianto di lavorazione installato nel 2010 che insiste sulla medesima piattaforma.

I cumuli del fresato lavorato sono coperti evitando così il loro dilavamento. Ciò consente il contenimento dell’umidità del prodotto, una miglior qualità del lavorato e la riduzione delle emissioni.

Lo stabilimento di Sarcedo non è destinato solo all’attività di recupero rifiuti ma è anche attrezzato per la produzione, qualora necessario, di aggregati riciclati oltre che disporre di una concessione di cava attiva fino al 2023.

Grazie a questi interventi riusciamo a garantire un’elevata qualità del prodotto finito, più flessibilità nella produzione, la soddisfazione dei clienti, un minor consumo delle materie prime non rinnovabili e una migliore attenzione all’ambiente!

Alessandro Foresti